Come pulire un divano in pelle  


divano




Il divano in pelle è senz’altro un’opzione d’arredo molto elegante, in grado di regalare un tocco di classe e raffinatezza all’ambiente in cui viene collocato, catalizzando l’attenzione di tutti. Oltre all’innegabile aspetto estetico, il rivestimento in pelle presenta ottime caratteristiche come la robustezza, la resistenza nel tempo e una qualità molto elevata. Anche la pulizia e la manutenzione richieste per questo tipo di rivestimento sono poco impegnative, se il materiale è di buona fattura.

Ad ogni modo, in caso di macchie improvvise – come un po’ di vino, qualche goccia d’olio, una sbrodolatura di caffè o succo – è comunque importante agire in maniera tempestiva per evitare brutte sorprese. Ma niente paura: se il materiale del divano è di qualità, la pulizia sarà realizzabile in poche semplici mosse, l’importante è sapere quali prodotti utilizzare e in che ordine. Oggi, inoltre, le pelli utilizzate per i rivestimenti vengono sottoposte ad un trattamento idrorepellente, che rende ancora più agevole la pulizia e li protegge dalle macchie più persistenti.

Biesse Divani – azienda produttrice di divani artigianali dal design unico e dai materiali pregiati – spiega come procedere con la pulizia del divano in pelle: ecco alcuni suggerimenti da seguire.

Divano in pelle: la pulizia di routine




 Tenere regolarmente pulito un divano in pelle è importante perché, oltre ad assicurare un buon livello di igiene costante, consente di preservare a lungo la bellezza del rivestimento, valorizzando così la sua innata eleganza. La pulizia periodica prevede la rimozione della sporcizia più superficiale, ossia polvere, peli e briciole varie. Per farlo bisogna passare un panno in microfibra (va bene sia asciutto che inumidito). Buone notizie se siete soggetti allergici: optando per un rivestimento in pelle, la polvere rimarrà in superficie senza essere assorbita all’interno del divano, risultando più facile da rimuovere.

 Per quanto riguarda la detersione vera e propria, si consiglia di ricorrere ad una miscela di sapone neutro e acqua distillata. In questa soluzione andrà poi inumidita una spugna morbida da passare su tutta la superficie del divano. Attenzione a non applicare strofinature eccessivamente vigorose: movimenti troppo bruschi potrebbero infatti danneggiare la fattura del rivestimento in pelle. Infine, eliminare i residui di sapone con un panno bagnato e ripassare il tutto con un panno asciutto: l’acqua, asciugandosi, potrebbe infatti seccare la pelle. In generale si sconsiglia di ricorrere a solventi, sgrassatori, prodotti a base di alcol e spugne abrasive che potrebbero danneggiare pesantemente la pelle e i filtri di protezione del divano.

Come pulire un divano in pelle macchiato

 A volte può capitare di rovesciare del cibo o una bevanda sul divano rischiando di rovinare il rivestimento: cosa usare in questi casi per pulire rapidamente una macchia fresca? Niente paura, uno dei principali vantaggi della pelle è che i liquidi e le macchie più persistenti non vengono assorbiti immediatamente e per questo potranno essere rimossi con facilità. Prima di tutto bisogna tamponare la macchia con della carta assorbente (per evitare la formazione di aloni) per poi passare con delicatezza una soluzione a base di acqua e sapone neutro, infine risciacquare con un panno inumidito e fare asciugare per bene. Si consiglia sempre di testare la miscela o un apposito prodotto in un angolo nascosto del divano, per assicurarsi che il tutto non rovini la fattura del rivestimento.

Se però la macchia è grassa, dunque causata da salse, prodotti di make-up oppure olio, è consigliato applicare una soluzione di acqua tiepida e sapone neutro, da lavorare dai bordi all’interno della macchia, per poi procedere col panno inumidito e passare la superficie con un panno asciutto.

Ci sono poi le macchie di inchiostro: un vero incubo soprattutto per i divani in pelle dalle tonalità chiare, come il bianco o il panna. Toglierle, però, è semplice, purché si agisca rapidamente. Innanzitutto, anche in questo caso torna utile la carta da cucina per tamponare gli eccessi di prodotto, sempre muovendosi dal bordo verso il centro. Dopodiché bisogna applicare la classica miscela di acqua e sapone neutro, per poi risciacquare con un panno umido.

Infine, tra le categorie di macchie più fastidiose troviamo senza dubbio quelle causate dalla muffa, che tende a formarsi in ambienti umidi, poco ventilati e in cui sono presenti infiltrazioni d’acqua o condensa. Dunque la scelta per la collocazione di un divano in pelle dovrebbe tenere conto anche delle caratteristiche “climatiche” del soggiorno. La muffa è poi tossica da respirare, dunque il lavoro di detersione va eseguito indossando una mascherina oppure spostando il divano all’aperto. La pulizia consiste nello specifico nel passaggio di un panno asciutto sulla zona macchiata, che va poi detersa con la classica soluzione di sapone neutro e acqua. A questo punto è consentito strofinare, ma con molta delicatezza. Importantissimo poi il momento dell’asciugatura. Se però la macchia non dovesse essere scomparsa, bisogna ripetere da capo il procedimento.

Seguendo questi consigli, il vostro divano in pelle sarà sempre impeccabile, morbido e pronto per essere usato in tutta la sua comodità!

 
[smiling_video id=”248608″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.