Lenzuoli, ogni quanto si devono cambiare


Lenzuoli




Per evitare che nel letto si accumulino funghi, acari e batteri è importante una corretta igiene della biancheria che consiste principalmente nel cambiare le lenzuola.

Infatti si passa gran parte del tempo nel letto e questo ovviamente porta a “produrre” microbi, funghi, batteri e quanto altro che possono essere dannosi per la nostra salute.

I microbi che si annidano nelle lenzuola sono dovuti al fatto che ogni essere umano produce ogni anno una media di 26 litri di sudore e questo crea un ambiente umido, “terreno” ideale per i funghi e i microbi.

A questi si aggiungono anche altri funghi e batteri dovuti all’epidermide, all’espettorazione, ai colpi di tosse, agli starnuti, alle secrezioni vaginali e anali, oltre che funghi e batteri portati in casa e sulle lenzuola da peli degli animali, dal polline e dagli acari della polvere.




Per evitare queste situazioni, quindi, è bene effettuare spesso il cambio delle lenzuola.

Le lenzuola andrebbero cambiate una volta alla settimana (massimo dopo 10 giorni) stando a quanto affermano anche i microbiologi di fama internazionale, altrimenti si rischia per la propria salute.

Dopo una settimana, infatti, i lenzuoli sono un covo di germi e i microbi si accumulano proprio all’altezza di bocca e naso e quindi si inalano per forza, portando a primi sintomi allergici come raffreddore, gola irritata e così via.

Oltre a cambiare le lenzuola, però, vanno cambiati anche pigiami e camicie da notte.

In estate, poi, i tempi si accorciano, proprio perché si suda ancora di più (ed è bene cambiare spesso anche la federa del cuscino per evitare la comparsa di acne e brufoli) mentre ogni tre o sei mesi lavare i cuscini e comprarne di nuovi ogni due anni.

Anche il materasso va igienizzato: ogni sei mesi va pulito usando l’aspirapolvere e lasciandolo arieggiare.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.