Rogito chi lo deve fare?


Rogito




Il rogito è un documento redatto dal notaio nel momento in cui avviene il passaggio di proprietà di un immobile (edificio o terreno), accettato da entrambe le parti, compratore e venditore. La domanda da farsi è ovviamente se conviene l’affitto o acquistare casa, le situazioni da analizzare sono molteplici e diverse per ogni persona.

Quando si può effettuare un rogito

Si può effettuare un rogito, e quindi il passaggio di proprietà, solo quando un immobile è libero da ipoteche o altre situazioni pendenti.

Per accertarsi di questo, il notaio deve effettuare delle indagini preliminari sull’immobile e se l’esito è positivo, l’immobile sarà dichiarato “libero al rogito” e quindi il professionista potrà procedere con gli altri step.

Infatti, dovrà anche verificare che l’immobile (abitazione, ufficio, box o terreno) rispetti le normative edilizie e del catasto perché solo in questo modo si assicura la legalità della compravendita.




Queste informazioni raccolte

Queste informazioni raccolte andranno inserite nello stato al rogito e a questo punto il notaio potrà redigere il documento vero e proprio, ovvero un attestato scritto su fogli di protocollo specifici per questa tipologia di documento che conterrà:

  • il valore complessivo di vendita dell’immobile (cioè quanto l’acquirente paga il venditore per l’acquisto dell’edificio e per ogni parte oggetto della compravendita)
  • le modalità di pagamento dell’immobile
  • le spese sostenute dal notaio per il suo lavoro di redazione del rogito e per altri adempimenti professionali (come ad esempio la richiesta di copie di documenti o certificati indispensabili per la compravendita).

A questo punto verrà rilasciata una copia del rogito al venditore e una all’acquirente mentre un’altra rimarrà conservata nell’archivio del notaio che dovrà depositarne la copia alla Conservatoria dei registri immobiliari entro e non oltre il 28° giorno dalla firma dell’atto.

Questo documento ha un costo che però è del tutto variabile in base a diversi fattori come: prezzo dell’immobile, città e zona in cui si trova l’immobile e così via (ma indicativamente si aggira fra i 1500 e i 3000 euro a cui andranno aggiunte le imposte).



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.