Culla, fino a che età si usa?


Culla




Nei primi mesi di vita, il bambino dormirà nel lettone con i genitori, probabilmente, oppure in una culla co-sleeping, cioè quelle culle che vengono attaccate al letto di mamma e papà, anche per facilitare l’allattamento. La culla può essere messa sia nella camera da letto dei genitori oppure se è prevista anche nella camera del bambino.

Ancora, si può optare per la semplice culla che appare sempre la soluzione migliore e più accogliente, anche per dare “indipendenza” al bambino nei suoi movimenti.

Sicuramente per i primi tre mesi di vita, il bambino per dormire bene avrà bisogno di sentire la mamma vicina; al più, se si fa dormire il bambino nella culla, è meglio utilizzare dei riduttori per farlo sentire “avvolto”.

Quando il bimbo cresce, poi, la culla si può trasformare in un classico lettino o in un divanetto per i giochi, lasciando la sponda abbassata.




Non appena il bambino diventa più vivace nei movimenti, infatti, la culla può diventare restrittiva e quindi si potrà già passare al lettino, però prima con sponde regolabili, per proteggerlo da eventuali cadute.

Ma quando passare dalla culla al letto da “grandi”?

Non c’è una risposta unica; molti genitori effettuano questo passaggio già a due anni, altri non prima dei quattro anni.

Dipende un po’ da come il bambino si sente: se riesce già ad essere autonomo nei movimenti, non ha paura magari di stare solo nella sua stanza, non cerca i genitori di notte e, soprattutto, se riesce ad avere un sonno costante e non disturbato.

Sicuramente ciò che ci vuole è “periodo di prova” per capire se il bambino è già pronto a lasciare la culla per dormire nel suo lettino.

Inoltre, se il bambino è ancora troppo piccolo, è bene che il lettino con sponde non abbia una larghezza delle bande superiore a 6-8 cm perché con dei movimenti anomali il bambino potrebbe passarci attraverso, anche senza accorgersene, e potrebbe farsi male.
[smiling_video id=”439874″]


[/smiling_video]


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.