Pagamento tredicesima legge 104, i permessi influiscono sulla somma?


Pagamento tredicesima legge 104, i permessi influiscono sulla somma?

Quando si parla di legge 104 a molti datori di lavoro viene l’orticaria.
Partiamo dal presupposto che questa legge è nata con lo scopo di tutelare chi ha delle disabilità ed handicap gravi ma anche per chi assiste un familiare
non autosufficiente.
Detto questo è fondamentale che coloro che usufruiscono della legge 104 ne usufruiscano correttamente e che non sia solo un escamotage per ottenere
più di quello che si dovrebbe avere in ambito lavorativo.
Qualsiasi illecito va quindi denunciato e successivamente presi provvedimenti.
Quindi oltre a conoscere quando verrà pagata la tredicesima mensilità è bene conoscere cosa rientra e cosa no nel conteggio.

Pagamento tredicesima legge 104 cosa succede per chi ne usufruisce?

Diciamolo a caratteri cubitali che i permessi legge 104 non influiscono minimamente sul pagamento tredicesima legge 104.
Questo è stato confermato dalla cassazione dopo che una mamma con un bambino disabile aveva avuto delle problematiche relative al pagamento tredicesima mensilità con la trattenuta da parte del datore di lavoro della parte relativa alle giornate di assenza dal lavoro.
Da fare attenzione che solo i permessi lavorativi legge 104 non rientrano nei conteggi, cosa contraria per i congedi retribuiti riconosciuti ai genitori
di persone con handicap grave che verranno scalati dal conteggio per il pagamento tredicesima mensilità.

A chi spetta la legge 104

Per fare un inciso ricordiamo chi può usufruire della legge 104 e chi può utilizzare i permessi retribuiti dall’INPS per l’assistenza ai diversamente abili:

  • coloro che presentano una minorazione fisica, sensoriale o psichica tanto da determinare uno svantaggio sociale o emarginazione,
  • la gravità dell’hnadicap, nel caso sia ridotta l’autonomia personale tale da rendere necessario l’intervento assistenziale permanente.

In base a questo i dipendenti pubblici e privati, gli stessi dipendenti con disabilità, i genitori dipendenti di figli con disabilità grave, coniugi, parenti
entro il secondo grado che lavorano come dipendenti privati o statali hanno diritto ad usufruire i permessi legge 104 senza che questi interferiscano con il
conteggio del pagamento tredicesima mensilità ne tanto meno sul TFR.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*