Riscaldamento, meglio le pompe di calore o la caldaia a condensazione?


Riscaldamento, meglio il gas o la corrente elettrica?




Quando si è impegnati nei lavori di ristrutturazione si parla spesso di riscaldamento. Decidere quale sia l’impianto più congeniale risulta una vera e propria impresa. Le alternative più popolari sono due pompe di calore o caldaie a condensazione. La scelta non è mai semplice poiché i fattori che entrano in gioco sono diversi e forse quello che spaventa di più riguarda i costi, di fatto la scelta rimarrà sempre e comunque soggettiva, meglio pompa di calore o meglio caldaia?

Pompa di calore o caldaia a condensazione?

Per avere dei vantaggi con riscaldamento efficiente e bollette meno salate ci si deve orientare sulle nuove tecnologie disponibili sul mercato: pompa di calore e caldaia a condensazione. Queste due soluzioni sono senza dubbio le più performanti. Entrambe queste soluzioni sono ideali per ottenere un risparmio in bolletta e minimizzare le perdite d’energia. Prima però di fare qualsiasi scelta è bene verificare tutti i pro e i contro dei due tipi di impianto.

Pompe di calore

Le pompe di calore, grazie al ciclo di Carnot, riescono a trasferire il calore da una fonte esterna fredda ad una fonte interna più calda. le più comuni sono quelle “aria-acqua”, il loro funzionamento è semplice, prelevano l’energia dall’aria esterna e la usano per scaldare l’acqua nei tubi dell’impianto.

Unico limite può essere la temperatura troppo bassa che ne potrebbe inficiare il funzionamento.




I vantaggi della pompa di calore

  • è efficiente ed ecologico;
  • sfrutta energie rinnovabili;
  • può essere utilizzato tutto l’anno perché produce anche aria fredda;
  • non produce emissioni dannose;
  • assicura una completa indipendenza da combustibili fossili;
  • valorizza l’edificio e ne incrementa la classe energetica;

Le caldaie a condensazione

Ultimamente si stanno installando questo tipo di caldaie che, a differenza di quelle tradizionali hanno rendimenti alti e basse emissioni di sostanze nocive anche del 70%. Questo dipende anche dal fatto che producono calore recuperando i fumi di scarico.

I vantaggi della caldaia a condensazione

Vediamo quali sono i vantaggi nella scelta della caldaia a condensazione:

  • investimenti iniziali bassi ;
  • più conveniente delle vecchie caldaie;
  • spazio più ridotto;
  • produzione di acqua calda sanitaria;
  • per la sua installazione sono richiesti esclusivamente un impianto di scarico e un collegamento al gas.

 




Informazioni su Samantha Lombardi 23 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Scrittrice con all'attivo due libri pubblicati, collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.