Bollette luce, per quanto tempo dobbiamo conservarle?


Bollette luce, per quanto tempo dobbiamo conservarle?




Tutti noi teniamo un cassetto dei documenti. Conserviamo sempre tutte le bollette, le teniamo molto care, come se avessero un valore enorme. E, in effetti, lo hanno. Ma solo fino a un certo periodo di tempo: dopo potremo disfarcene.  Perché tendiamo a conservare le bollette luce, ma anche quelle dell’acqua o del gas? Be’, perché temiamo che la casa distributrice possa fare un piccolo pasticcio e chiederci il pagamento due volte. Ebbene, può capitare, perché stilano migliaia di documenti ogni due mesi.

Per quanto tempo vanno conservate le bollette luce?

Tuttavia, avere le bollette a portata di mano serve fino a un certo punto, perché dopo un certo numero di anni nessuno può chiedervi più nulla. Pronti a liberare un pochino il vostro cassetto dei documenti?

Come primo passo, verificate la data in cui avete provveduto a inviare il pagamento. Questo punto è regolato dall’articolo 293 del Codice Civile.

Quest’ultimo afferma che un fornitore può pretendere il pagamento della bolletta entro una data; una volta scaduto il termine, non può più farlo. Certo, è bene comunque avere la bolletta per dimostrare che si è già provveduto al pagamento, altrimenti rischiereste di incorrere in sanzioni pesanti.




Perché si conservano le bollette?

Le bollette dovrebbero essere conservate da un minimo di 5 anni fino a un massimo di 10 anni. Avere un cassetto adibito solo al pagamento delle bollette è certamente il modo migliore per tenere tutto in ordine. Potrete anche suddividerle in base alle bollette della luce, del gas, dell’acqua, così da poter trovare subito quello che vi serve senza perdere troppo tempo.

Inoltre, sarebbe bene tenerle in un luogo asciutto e lontano da fonti di calore. L’umidità potrebbe rovinare le vostre bollette, quindi controllatele ogni tanto per assicurarvi che sia tutto a posto. In questo modo, avrete sempre un modo per dimostrare di avere già pagato e non dovrete fare i salti mortali.

Ricordiamo infine che oggi tutti i fornitori di acqua, luce, gas e telefono prevedono la spedizione alla vostra mail della bolletta in formato elettronico, questo non solo sarà più salutare per l’ambiente, non vi sommergerà di carta e soprattutto risparmierete i soldi della spedizione del cartaceo.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.