Giardino: a dicembre fare attenzione alle gelate


Giardino: a dicembre fare attenzione alle gelate




Le temperature stanno cominciano a scendere e stiamo per salutare l’autunno, che, almeno nei primi mesi, è stato più caldo e mite del solito. Tuttavia, adesso le temperature sono drasticamente calate e cominciamo ad avere a che fare con le prime gelate in giardino. Quindi quali sono le piante che resistono al freddo?

Come prendersi cura del proprio orto o giardino in inverno

Che cosa possiamo fare per proteggere i nostri fiori e le piante e ripararle dal gelo? Certo, se dopo una gelata ci sarà il sole, possiamo occuparci meglio del nostro giardino. Ma il tempo non funziona con il telecomando e possiamo solo sperare che il giorno dopo faccia bel tempo!

Ci sono numerose piante e fiori che in inverno non patiscono e che arrivano a sopportare perfino una temperatura di – 15°C. Tuttavia, altre piante e altri fiori, invece, ci salutano alle prime gelate e li rivedremo solamente in primavera o in estate.

Anzitutto, se avete un orto e abitate in una zona mite, con qualche giorno assolato, per proteggerlo al meglio, vi consigliamo di utilizzare i teli di tessuto. Sono tra i migliori rimedi per combattere le gelate e per evitare che il terreno si rovini del tutto.




Dicembre e gelate: che cosa causano alle piante?

Se avete posto in casa, invece, vi consigliamo di permettere a qualche pianta di adornare i vostri ambienti. Una delle piante più a rischio è quella dei limoni e in generale le piante di agrumi.

Ma che cosa fa realmente una gelata alle piante? Alcune piante sono molto più soggette di altre agli sbalzi di temperatura e soprattutto al freddo. In poche parole, il gelo brucia le piante: affatica tantissimo le sue radici e inoltre ne rovina le foglie.

Purtroppo, così facendo, la pianta si affatica e non riesce più a nutrirsi. Di conseguenza, la pianta muore, se non viene opportunatamente curata.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.