Finestra, quale materiale scegliere?


Finestra, quale materiale scegliere




Qual è il materiale da scegliere per la realizzazione della nostra finestra? State valutando di ristrutturare la vostra casa e avete bisogno di un consiglio sulle finestre? Siete nel posto giusto. Legno, alluminio, pvc sono solo alcuni dei materiali, che vi offrono la possibilità di beneficiare di vantaggi specifici. Parleremo anche dell’inquinamento termico e acustico, della possibilità di coibentare gli ambienti risparmiando sulla bolletta e delle tendenze finestre 2019 .

Materiali delle finestre: ecco i migliori

Abbiamo pensato che potesse esservi utile una panoramica completa dei materiali. Quali sono i migliori? E quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ogni singolo materiale? Analizziamo la situazione. Vi consigliamo di fissare il budget, così da capire su quale investire.

  • Alluminio: è un grande classico, che vi consente di avere un isolamento termico e acustico di un certo livello. L’unico problema è il prezzo: un po’ considerevole rispetto agli altri materiali. Tuttavia, il risparmio sul lungo termine è assicurato. Potrete ottenere elevate prestazioni di coibentazione, senza dovere accendere il condizionatore o il riscaldamento per molto tempo. Contiene la temperatura all’interno.
  • Legno: nonostante le nuove tecniche di lavorazione e i materiali, il legno resiste ed è un grande classico intramontabile. Molte persone amano scegliere il legno non solo per le finestre, ma anche per le porte e per l’arredamento. Crea un effetto rustico, familiare. Offre un buon isolamento termico e acustico, ma la manutenzione è piuttosto accurata. Dovrete fare attenzione a non rovinarlo. La resa estetica, tuttavia, è talmente perfetta da farci tralasciare questo dettaglio.
  • PVC: è forse la soluzione più indicata per chi cerca finestre dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Il PVC ha un’ottima resa, e inoltre è un materiale molto versatile. Potrete sfruttarlo al meglio per la vostra abitazione. È abbastanza economico e soprattutto vi permette di coibentare gli ambienti, sebbene non abbia la stessa resistenza dell’alluminio.

 







Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.