Ristrutturazione bagno, qualche ritocco per rinnovarlo


ristrutturazione bagno




Buone notizie per il 78% degli usuari del portale Habitissimo che hanno dichiarato voler ristrutturare casa nei prossimi mesi. Anche per l’anno 2019 sono state confermate le detrazioni fiscali delle spese sostenute per la ristrutturazione della casa, ristrutturazione bagno compreso. Ma quanto costa e quali sono i passi da seguire per ristrutturare il bagno? Gli esperti di Habitissimo offrono una guida dove trovare idee, consigli e dritte utili.

Quali sono i principali lavori per la ristrutturazione bagno

Sono diversi gli interventi che si possono fare nel bagno. A volte si ha bisogno semplicemente di pochi ritocchi, altre invece bisogna rinnovarlo completamente.  Ecco alcuni aspetti da prendere in considerazione:

Cambiare i sanitari: dipende dallo stato in cui si trovano le tubature (verificabile solo una volta avviati i lavori) e dall’eventuale necessità di sostituirle. In commercio esiste un’ampia gamma di prezzi in base alle prestazioni della doccia, al tipo di lavandino, del water e del bidè.




Aggiungere o sostituire mobili: può bastare qualche piccolo cambiamento, come la sostituzione di un mobile o uno specchio, oppure l’aggiunta di un armadietto o la sostituzione del sifone doccia.

Piccoli lavori di ristrutturazione del bagno come ad esempio la sostituzione della cassetta del water, la chiusura degli spazi tra le mattonelle, la smaltatura della vasca sono tutti compiti necessari che richiedono l’intervento di un esperto.

Come ristrutturare i bagni piccoli?

Se non si dispone di un bagno molto spazioso, è meglio installare la doccia al posto della vasca. I moderni box doccia forniscono diverse funzioni, che garantiscono un relax pari a quello offerto dalla vasca. Esistono box doccia multifunzione, con idromassaggio verticale e perfino bagno turco con cromoterapia. Un ulteriore accorgimento che da solo raddoppierà immediatamente lo spazio è quello di mettere un grande specchio sopra il  lavandino. Lo specchio, elemento fondamentale per arredare un bagno, gli donerà grande profondità. Altro trucco per far sembrare l’ambiente più grande è quello di scegliere per il box doccia delle porte in vetro.

Come valorizzare un bagno spazioso?

Se, invece, si dispone di spazio in abbondanza si può optare per una vasca freestanding di design che valorizzerà lo spazio. Queste vasche sono “autoportanti”, stanno in piedi da sole e non necessitano montaggio ad incasso. Possono avere svariati tipi di forme e possono essere posizionate dove si preferisce, a seconda dei  propri gusti e esigenze.

La scelta dei pavimenti

Per quanto riguarda i pavimenti, uno dei lavori più richiesti nella categoria ristrutturazione bagno secondo i dati registrati dal Habitissimo nel 2018, in bagno devono essere installati quelli molto solidi, resistenti, antiscivolo e impermeabili; a questo fine, oltre alla tradizionale ceramica, è possibile optare per materiali come cemento resina, linoleum o gres.

Il pavimento in cemento resina crea un rivestimento continuo, senza fughe e interruzioni, che farà apparire il bagno molto più ampio di quanto sia realmente ed è  perfetto tanto per ambienti moderni come classici. Il linoleum ha qualità ipoallergeniche e antibatteriche, è altamente personalizzabile, ha una buona resistenza all’usura, è facile da pulire e da posare.

Il gres è una ceramica a pasta compatta e dura, ha una elevatissima resistenza all’abrasione e alle macchie. Se invece proprio non si riesce a rinunciare alla forte sensazione di calore e accoglienza che solo il parquet sa donare e si vuole a tutti i costi rivestire il pavimento del vostro bagno con questo bellissimo materiale, meglio optate per essenze legnose resistenti come Doussiè, Merbau, Iroko e Teak. Infine è da preferire una posa incollata e non flottante oltre a sigillate alla perfezione le fughe tra i listelli in modo da evitare infiltrazioni d’acqua.

Arredi bagno di tendenza

Tra gli arredi di tendenza per un bagno piccolo uno dei più funzionali troviamo il termoarredo. Dall’estetica curata e poco ingombrante, da solo assolverà alla funzione di scaldare l’ambiente e tenere gli asciugamani in ordine. La piacevole sensazione di prendere l’accappatoio tiepido subito dopo la doccia è un piacere irrinunciabile! 

Ma quanto costa ristrutturare il bagno? 

I prezzi possono  variare enormemente a seconda dei materiali. Di media si parla di un totale di 2.200 e 3.000 euro per la ristrutturazione integrale di un bagno di piccole dimensioni. Posare un pavimento in cemento resina in un bagno di 5mq costa circa 500 euro mentre un buon lavandino sospeso con rubinetti inclusi si aggira sui 450 euro.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.