Secondo bagno, come capire se ci sono gli spazi


Secondo bagno




Costruire un secondo bagno, come si riesce a capire brevemente se c’è lo spazio necessario per fare un bel lavoro e magari seguire la tendenza ristrutturazione 2019. Un altro bagno oltre quello principale in casa è senz’altro una comodità enorme. Se i servizi doppi non sono previsti in fase di realizzazione un bagno in più si può tranquillamente ricavare quando lo si desidera. Si tratta infatti di una semplice ristrutturazione semplice che richiede ovviamente le attenzioni del caso senza trascurare minimamente i regolamenti edilizi comunali.

C’è una dimensione minima per poter ricavare un secondo bagno?

Più o meno la superficie minima di un bagno dipende sopratutto dai regolamenti locali, in linea di massima le misure sono di circa 4 mq o 3,5 mq. Quando lo spazio a disposizione è irrisorio si possono ugualmente trovare soluzioni ad angolo, piatti doccia lunghi e stretti e sanitari ridotti.

Impianti

La parte più difficile potrebbero essere gli impianti. Se il bagno che si vuole aggiungere in più all’interno della propria casa fosse vicino a quello principale basterà procedere al collegamento solo di nuove tubature a quelle già esistenti. Quando invece i bagni risultano essere distanti andrà fatto da capo l’impianto e, con tutta probabilità, anche una pavimentazione nuova per poter creare la giusta pendenza per gli scarichi.




Dove collocare il bagno aggiuntivo? Soluzioni migliori

Per chi vuole avere il massimo, c’è sicuramente da segnalare l’opzione di realizzare un secondo bagno aperto sulla stanza da letto, in questa circostanza c’è necessità di continuità. Usando materiali e colorazioni che non si differenzino troppo dall’esistente, il bagno cosi sarà in perfetta armonia con la stanza andando a renderla di conseguenza un angolo di totale relax e benessere per chiunque.

Se invece si vuole avere un bagno in camera ma separato si può tranquillamente dividere lo spazio in muratura e cartongesso o provare una porta vetrata che darà un’immensa luminosità al bagno. Ma la camera da letto logicamente non è l’unico post a cui pensare se si vuole realizzare un altro bagno.

Anche un sottoscala o sgabuzzino possono facilmente trasformarsi in un secondo bagno. In questa circostanza, verrebbe considerato bagno di servizio e non sarebbe tenuto ad avere tutto ciò che ha quello principale.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.