Secondo bagno, trasformare uno sgabuzzino


Secondo bagno




Costruire un secondo bagno è spesso una necessità più che una moda, legata al numero di familiare presenti in casa seguire poi la tendenza ristrutturazione bagno 2019 spesso potrebbe essere difficoltoso per via degli spazi. Sopratutto per questioni di comodità, avere un altro bagno in casa propria può rivelarsi di estrema importanza. Anche se non sempre l’abitazione è abbastanza grande da poter ospitare un altro bagno, non è detto che si debba alzare bandiera bianca. Qui sotto ora vi spiegheremo come è possibile seguendo dei facili e veloci passaggi trasformare il proprio sgabuzzino in un bagno di piccole dimensioni.

Prendere bene le misure e gli spazi

Ovviamente il primo passo che dovete compiere consiste nel togliere tutti gli oggetti che sono presenti all’interno del magazzino. Una volta fatto questo, evitate il fai da te e domandate ad un idraulico di venire a casa vostra. Prima di cominciare i lavori è bene che una persona esperta del settore controlli che sia tutto in regola per iniziare i lavori e trasformare il vecchio sgabuzzino in un bagno. Dovrà, in pratica, capire se è possibile creare impianti e scarichi di acqua, come collegare i tubi e se la stanza è ampia da ospitare un lavello, un water e una doccia.

Una volta che l’idraulico avrà visionato tutto l’occorrente sicuramente vi farà un preventivo, valutate per bene e quando deciso iniziare ad acquistare i vari elementi per arredare al meglio il bagno. Serve che, prima di iniziare la posa in opera degli impianti, l’idraulico sia a conoscenza già di quelli pezzi avete scelto e che sia in possesso della scheda tecnica di ognuno dei prodotti da installare nel punto corretto. Con tutta probabilità, per procedere alla creazione di un impianto servirà creare un piano leggermente rialzato e, quindi, un gradino all’ingresso del bagno. Probabile, anche se non è detto, che sia possibile tracciare le mattonelle per far passare senza problemi le tubature.

Il tutto dipenderà in particolar modo dalla struttura del ripostiglio e dalla posizione che ha dentro la casa, sarà tuttavia lo stesso idraulico a suggerire ciò che è meglio fare. Una volta provveduto a creare gli impianti, verrà rimessa a posto la pavimentazione e bisognerà rivestire le parti acquistando delle apposite piastrelle.




Montaggio sanitari

Terminato di piazzare le piastrelle, l’idraulico potrà installare i sanitari nella posizione che ha scelto insieme a voi. Una volta che gli impianti sono collegati al meglio, il vostro nuovo bagno, sarà finalmente pronto per essere usato.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.