Le piante più usate in giardino: quali sono e come vanno trattate


Le piante più usate in giardino: quali sono e come vanno trattate




Se si devono scegliere le piante ornamentali da giardino non sempre è possibile orientare le proprie scelte in base al gusto personale, perché sono numerose le specie dalle esigenze molto diverse: dal clima, all’esposizione, al tipo di terreno, per questi motivi è molto importante tenerne conto durante la scelta delle piante. La stessa cosa vale nella scelta delle piante in casa, tutto dipende da come è esposta l’abitazione e da dove prende la luce, quindi è bene sapere tutto sulle piante in casa per evitare che possano seccarsi.

Le piante più utilizzate, le più utilizzate? I sempreverdi

La scelta di arbusti sempreverdi come piante da siepe è indispensabile quando si vuole creare una barriera tra il giardino e l’esterno, sicuramente fra quelle più utilizzate se ne sottolineano alcune:

Il Bosso è un arbusto sempreverde di eccezionale bellezza

Usato per creare siepi decorative e ornamentali. Cresce bene sia al sole che all’ombra e non richiede cure particolari, ma non ama il freddo. Di questo arbusto sono molto apprezzate le varietà nane. Altro arbusto sempreverde da giardino è la Pyracantha, di facile coltivazione, ama i luoghi soleggiati e molta luce. È una pianta molto decorativa con piccoli fiori bianchi che in autunno diventano piccole bacche arancioni. La sua capacità difensiva è rappresentata da lunghe spine acuminate. Pianta di grande valore ornamentale il Viburno è un arbusto rustico sempreverde.

Produce bellissimi fiori bianchi riuniti ad ombrello. Può vivere sia in pieno sole che all’ombra e si adatta a tutti i tipi di terreno. Sopporta bene le basse temperature. Utilizzata principalmente come siepe la Berberis cresce molto bene sia in penombra che in pieno sole. È un arbusto con vigorosi rami spinosi, produce fiori di colore giallo dall’odore non molto gradevole. Le piante adulte sopportano bene il freddo. Il Lauroceraso è arbusto sempreverde, vigoroso, molto resistente e di grande effetto. Produce fiori dal profumo molto intenso che si trasformano in piccole bacche di colore nero, tossiche per l’uomo e gli animali. Non necessita di particolari attenzioni e sopporta bene le basse temperature.




Qualora si desiderasse dare un tocco di colore e allegria al proprio giardino la soluzione è quella di mettere a dimora piante per siepi che generano fiori. Tra le più usate troviamo:

La Forsizia è una pianta arbustiva resistente e robusta

Particolarmente adatta per realizzare siepi fiorite. I suoi fiori gialli sono di grande impatto. Predilige posizioni soleggiate e resiste bene al freddo, non teme la siccità. Una delle piante più comuni e usate nei giardini per realizzare bellissime siepi colorate è sicuramente l’Oleandro. È una pianta molto rustica e non ha particolari esigenze di terreno. Facile da coltivare richiede poche cure e non teme né la siccità, né il freddo. La caratteristica più nota è la sua elevata tossicità sia se viene ingerita sia che se ne respirino i fumi. Molto apprezzata è la Spirea, un arbusto con rami ricadenti particolarmente adatto per la realizzazione di siepi.

Caratterizzato da un’abbondante fioritura di colore bianco, ama i terreni ben drenati e le esposizioni sia al sole che a mezz’ombra. La Photinia Rossa è una delle piante da siepe più utilizzate per il colore delle foglie rosso fuoco, molto decorativo. Produce fiori bianchi e bacche rosse. Richiede poche cure e si adatta bene a tutte le condizioni climatiche. Ama il clima mite anche se sopporta bene il freddo; il suo nemico è il ristagno idrico. La Polygala Myrtifolia, tra le siepi ornamentali, viene considerata la specie più presente. Resiste bene al sole ma predilige luoghi ombreggiati. I fiori di questo arbusto sempreverde sono di un bellissimo colore rosa-violaceo. È considerata una pianta molto resistente, ma teme il gelo.

Tra le diverse varietà di piante rampicanti da giardino alcuni dei più richiesti sono sicuramente

Il Glicine è fra i rampicanti il più conosciuto, particolarmente decorativo produce lunghi grappoli di fiori color lilla dal profumo intenso. Come pianta rustica, si adatta a tutti i terreni anche i più poveri ma non a quelli calcarei. Ama il sole ma cresce bene anche all’ombra dove produce però meno fiori. Un rampicante molto apprezzato è il Gelsomino, facilissimo da coltivare non necessita di particolari interventi di mantenimento, produce fiori stellati molto profumati. Ama l’esposizione alla luce diretta del sole e non soffre il caldo estivo.

Il gelo intenso potrebbe danneggiare le radici. Pianta arbustiva rampicante spinosa, la Bouganville è indubbiamente tra le piante rampicanti più belle, molto apprezzata per la sua abbondante fioritura dai diversi colori. Facile da curare resiste ai climi caldi e torridi ma non al freddo intenso. Preferisce terreni umidi. Le Rose rampicanti per i loro fiori sono immancabili in ogni giardino. Ideali da crescere allargate o su pergolati, amano l’esposizione alla luce diretta del sole per almeno 6 ore.

Tra le tante varietà la rosa “iceberg” è facile da gestire e sviluppa bellissimi fiori bianchi raggruppati che anche in inverno inoltrato hanno una fioritura continua. Un altro rampicante molto usato nei giardini è il Plumbaco, molto decorativo con ampie infiorescenze ad ombrello composte da moltissimi fiori azzurro/blu. Sono piante rustiche che non presentano particolari difficoltà di coltivazione, amano un’esposizione a mezz’ombra e non tollerano ristagni idrici.

Numerose sono le varietà di piante presenti nella stragrande maggioranza in giardini e terrazze, fra i più ricercati troviamo

Il Limone, è un albero di agrumi molto diffuso e che troviamo frequentemente coltivato in vaso, dove naturalmente rimane di dimensioni più contenute. È una pianta di facile coltivazione, molto sensile alle basse temperature e ai ristagni idrici. Ama luoghi luminosi, soleggiati e riparati dal vento. Una pianta rustica molto diffusa nei giardini è la Camelia, dai fiori delicatamente profumati e commestibili, si può coltivare sia in piena terra che in vaso. Ama un luogo non troppo caldo né soleggiato anche se sopporta bene l’aria aperta con clima molto rigido. Non tollera l’acqua calcarea.

La Cycas, è una pianta arbustiva presente in moltissimi giardini, anche se non di facile coltivazione. Ama la posizione soleggiata o leggermente in ombra. Deve essere protetta da vento, freddo e gelate. Cresce bene in vaso o in qualsiasi terreno ben drenato. È una pianta molto longeva con crescita molto lenta. Tra le bulbose la più amata e conosciuta è sicuramente la Calla, pianta sempreverde molto comune nei giardini, può essere coltivata bene sia in piena terra che in vaso. Ama una posizione soleggiata o a mezz’ombra Di coltivazione molto semplice è abbastanza rustica e resistente anche se teme il gelo. Alcune sostanze contenute nei tuberi e/o rizomi possono essere irritanti per la pelle.

L’Ortensia è una delle specie di piante da fiore più usate in assoluto. È una pianta forte rustica estremamente adattabile. Vive bene anche in vaso. I suoi fiori presentano infiorescenze che portano numerosi fiorellini; il loro colore è dovuto al differente ph del suolo. Da preferire una posizione a mezz’ombra con irrigazioni generose nella stagione calda.

Molteplici sono anche le varietà di fiori che soddisfano il gusto di chi ha un giardino o un balcone, tra quelle più usate sono da evidenziare

La Lavanda, è un arbusto rustico che si adatta facilmente a diverse condizioni ambientali e climatiche, anche se preferisce ambienti molto soleggiati, luminosi e ventilati. È una delle piante aromatiche più apprezzate nella coltivazione sia in giardino che in terrazzo. Il suo fiore è una tipica infiorescenza a spiga dal colore azzurro, profumatissima. Il Ciclamino è uno dei pochi fiori invernali che resiste alle basse temperature. Viene ampiamente coltivato sia in appartamento che in giardini o terrazzi. Ama luoghi in mezz’ombra e ben ventilati. Non tollera temperature molto elevate. Teme la siccità e i ristagni d’acqua.

Tra i fiori più coltivati troviamo il Geranio. È una pianta che richiede poche cure, la maggior parte cresce bene alla luce del sole, ma ne esistono varietà che amano zone più ombreggiate, al riparo dalla luce solare. Si adattano alle temperature medio-alte ma temono il gelo, le annaffiature abbondanti e il ristagno d’acqua. Un fiore molto ricercato è la Petunia, le diverse varietà si differenziano oltre che per la colorazione anche per la lunghezza del fusto e la grandezza dei fiori tubolari. Amano l’esposizione al sole (per 6/7 ore) e il clima temperato; temono sia le gelate che il caldo eccessivo e soprattutto i ristagni d’acqua.

Possono tranquillamente essere coltivate in piena terra che in vaso. Molto comune nei giardini e balconi è l’Azalea, un arbusto sempreverde abbastanza rustico. Sono molto ricercate per la vivacità dei loro fiori diversificati nelle tonalità. Ama un ambiente luminoso ma non a contatto diretto con i raggi solari, posta a mezz’ombra produrrà meno fiori. Teme la siccità soprattutto in estate, i ristagni e l’acqua calcarea.




Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.