Veranda, da dove partire per costruirla?


Veranda, da dove partire per costruirla?




La veranda è forse uno degli ambienti esterni più affascinanti che possiamo realizzare nella nostra abitazione. È un posto intimo, che possiamo sfruttare per molteplici motivi: giardinaggio, feste, zona lettura, zona salotto. Una volta deciso di realizzarla, dobbiamo studiare alcune cose: materiali, pavimento, stile. Poi, c’è anche da definire l’arredo. In ultimo, rispondiamo a una delle domande più diffuse sull’argomento: è necessario avere un permesso per costruirla? Analizziamo insieme la questione.

Come si realizza una veranda

Possiamo realizzare una veranda fai da te, o è meglio rivolgersi a una ditta privata? La questione è spinosa. Se decidiamo di puntare sul fai da te, dobbiamo considerare alcuni aspetti. Anzitutto, dobbiamo acquistare il materiale necessario per costruirla, come travi, viti, assi, supporti e tanto altro. La spesa è certamente più contenuta rispetto a una veranda realizzata da un professionista.

Tuttavia, se, invece, abbiamo un’idea più complessa, è meglio affidarsi ad una ditta specializzata, in modo tale da avere una veranda perfetta. Abbiamo bisogno del permesso edilizio di costruzione? Sì, ma solo se intendiamo chiudere la nostra veranda. Se, invece, vogliamo lasciarla aperta, dunque non vogliamo ergere dei muri, possiamo assolutamente procedere con la sua realizzazione.

Permessi e arredamento: cosa sapere

È importante ricordare che il permesso edilizio è indispensabile nel caso in cui chiuderete la veranda, perché in quel caso conterà proprio come un ambiente in più a disposizione. Per il resto, dovrete progettare vari aspetti: materiali da utilizzare, pavimentazione, stile e arredo.




Un discorso molto più ampio potremo farlo sulla finalità della veranda: cosa vorreste farci? Potrete abbellirla con piante e dunque darvi al giardinaggio, oppure realizzare un mini salotto o un mini soggiorno in cui pranzare e riposarsi all’aperto. La scelta, in questo caso, è solo vostra: l’importante è capire come strutturarla e soprattutto affidarsi al fai da te o a una ditta.