Capodanno, si può fare la festa in casa?  


Capodanno




Quelle che stanno per iniziare saranno delle vacanze natalizie atipiche: con l’epidemia di Coronavirus in atto non sarà possibile festeggiare il Capodanno con il classico veglione. Anche a casa, per quanto sia possibile festeggiare, si possono invitare come da ultimo decreto solamente due persone fuori dal nucleo familiare. Un pensiero va sempre agli amici a quattro zampe, vi consigliamo di tenere gli animali in casa durante i botti di fine anno.

Cosa possiamo fare a Capodanno

Inoltre, l’imposizione del coprifuoco alle ore 22 (e fino alle ore 7 del primo gennaio 2021), “costringe” a “scambiare gli auguri” (cosa peraltro da evitare) prima della mezzanotte: infatti, se anche si siano invitate a casa delle persone estranee al nucleo familiare, queste dovranno ritornare a casa propria entro le 22 (o comunque non farsi trovare per strada dopo quell’ora).

Insomma, tanti cambiamenti rispetto agli scorsi anni ma dunque la festa in casa si può fare ma con degli accorgimenti importanti da tenere e dei comportamenti prudenti da seguire per evitare e limitare le possibilità di contagio.




Il presidente del consiglio Giuseppe Conte, in occasione dell’illustrazione delle disposizioni previste dal DPCM del 3 dicembre 2020, infatti, ha dichiarato che “Il problema dei festeggiamenti, dei cenoni, dei veglioni è molto sentito dagli italiani. In un sistema liberaldemocratico non possiamo entrare nelle case delle persone e imporre stringenti limitazioni. Possiamo limitarci a introdurre una forte raccomandazione”.

Dunque, quello che si chiede è di “collaborare” ed evitare di festeggiare in casa, verosimilmente limitare i festeggiamenti ai soli conviventi.

Ovviamente, per chiunque deciderà di festeggiare il Capodanno in casa con altre persone, anche estranee al nucleo familiare, non verranno imposte delle sanzioni; tuttavia, è raccomandato evitarlo e tenere sempre presente che dopo le 22 non ci si potrà spostare.

Resta anche la raccomandazione di preservare la salute delle persone più anziane e dei soggetti più a rischio, evitando di esporli a contatti con altre persone.

Evitare baci e abbracci, ma anche brindisi e lo scambio di posate e bicchieri. Tenere la mascherina almeno prima di sedersi a tavola e ogni volta che non sia possibile mantenere una distanza adeguata.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.