Fossa biologica, cosa dice la normativa


Fossa biologica




Una fossa biologica serve a regolare l’eliminazione delle acque reflue quando l’edificio non è collegato ad una rete fognaria e quindi svolge le normali funzioni di una fognatura. La giusta manutenzione prevede che ciclicamente la fossa biologica debba essere scaricata.

Si tratta di una fossa interrata e statica

Si tratta di una fossa interrata e statica in cui si accumulano le acque reflue (liquami) e grigie (le acque degli scarichi ma non pluviali), ovvero i rifiuti liquidi e solidi prodotti dalle persone.

È infatti fondamentale per l’igiene di un’abitazione avere una fossa biologica e seguirne una corretta manutenzione. Si usa la fossa biologica in campagna o in zone isolate che non sono facilmente raggiungibili dal sistema fognario cittadino.

Per poter installare una fossa biologica in casa, bisogna seguire un preciso iter burocratico che deve tenere in considerazione i regolamenti comunali e le norme igienico sanitarie previste.




Bisogna innanzitutto inoltrare una richiesta di autorizzazione allo scarico, in modo che possano iniziare le valutazioni tecniche relative alla natura del terreno in cui verrà installato l’intero impianto e successivamente verrà dato il parere favorevole o negativo a procedere.

La normativa che regola il funzionamento

La normativa che regola il funzionamento delle fosse biologiche è la Legge n.319 del 1976, alla quale si affiancano le varie disposizioni a livello regionale, provinciale e comunale.

Prima di procedere all’installazione della fossa, è necessario infatti recarsi presso l’ufficio comunale della propria città per chiedere l’autorizzazione e dopo di questa si potranno iniziare i lavori per la posa della fossa e delle sue tubazioni.

La legge è contenuta all’interno del Testo Unico Ambientale allart.124 in cui è precisato che per procedere alla messa in opera, si dovrà prima ottenere l’autorizzazione e rispettare i limiti normativi.

Quindi è importante assicurarsi preventivamente di avere tutte le autorizzazioni e poi procedere ai lavori di messa in opera della fossa biologica, in quanto, se non a norma, si può incorrere in sanzioni molto salate.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.